Aggiungere un'origine dati e un flusso (Common Data Service)

Argomento successivo

Condividere le app

Continua

Guarda di nuovo

Finora in questa sezione è stata generata un'app basata sull'entità Case di Common Data Service. L'app è stata quindi esaminata per capire come è fatta ed è stata personalizzata in vari modi. Nell'ultimo argomento di questa sezione si introdurrà un'altra entità standard e si userà Microsoft Flow per inviare un messaggio di posta elettronica. L'app attiverà un flusso per inviare una notifica alla persona che ha aperto un caso quando questo viene aggiornato. L'obiettivo di questo argomento è completare un particolare scenario, ma le competenze che si acquisiranno sono applicabili a molti tipi di app. Ecco alcune informazioni sulle entità.

Esaminare le relazioni tra entità

Prima di procedere ad aggiungere l'entità Contact, è opportuno esaminare la relazione esistente tra questa e l'entità Case. Uno dei campi dell'entità Case è CurrentContact, con tipo di dati Lookup. Ciò significa che questo campo viene usato in una relazione con un'altra tabella.

Campi dell'entità Case

Nella scheda Relationships (Relazioni) si vede che l'entità correlata è Contact. Si tenga presente questa relazione perché verrà usata più avanti nell'argomento.

Relazioni dell'entità Case

Aggiungere un'entità all'app

Aggiungere un'origine dati in PowerApps è semplice. Nel riquadro di destra fare clic o toccare Data sources (Origini dati) e quindi Add data source (Aggiungi origine dati). In questo caso, scegliere la connessione Common Data Service e selezionare l'entità Contact. Dopo che si è fatto clic o toccato Connect (Connetti), l'entità viene aggiunta all'app.

Aggiungere l'entità Contact

Si noti che in questo esempio si aggiungono dati da un'altra entità, ma all'interno delle app è possibile combinare i dati estratti da molte origini.

Cercare le informazioni di contatto

Una volta visualizzati, i dati dell'entità Contact nell'app possono essere opportunamente usati. Come accennato nell'introduzione, l'app dovrà inviare un messaggio di posta elettronica quando viene aggiornato un caso. A questo scopo, si useranno due formule e un flusso. La prima formula si riferisce alla schermata di modifica, in particolare alla proprietà OnSelect del pulsante di salvataggio.

Schermata di modifica dell'app

Per impostazione predefinita, questo pulsante usa la formula SubmitForm(EditForm1) per inviare l'aggiornamento quando un utente modifica i dati nel modulo. Sarà necessario estendere la formula in modo che prima cerchi le informazioni di contatto relative alla persona che ha aperto il caso corrente e quindi le archivi a livello locale nell'app:

UpdateContext({contact:LookUp(Contact, ContactId=BrowseGallery1.Selected.CurrentContact.ContactId)}); SubmitForm(EditForm1)

L'operazione è piuttosto complessa, ma è illustrata in modo dettagliato nel video a partire dal minuto 2:04.

Attivare un flusso dall'app

Dopo aver identificato il contatto per ogni caso, è possibile inviargli un messaggio di posta elettronica. Il messaggio può essere inviato direttamente dall'app, ma in questo esempio verrà mostrato come attivare un flusso dall'app. Il flusso è più semplice di quanto si possa immaginare e consente di inviare un messaggio di posta elettronica in base a un'azione eseguita in un'app. In questa sede non è possibile esaminare i flussi in dettaglio, ma è disponibile un'intera serie dedicata alla formazione guidata per Microsoft Flow.

Flusso per l'invio di un messaggio di posta elettronica

Tornando all'interno dell'app, è necessario chiamare il flusso in base a un evento. Si userà la proprietà OnSuccess del modulo di modifica, in modo che il flusso venga attivato al momento della modifica. Fare clic o toccare il modulo di modifica e quindi sulla barra multifunzione fare clic o toccare Action (Azione) > Flows (Flussi). Selezionare il flusso che si vuole usare.

Flusso per l'invio di un messaggio di posta elettronica

Il flusso viene associato all'evento OnSuccess del modulo di modifica e si può fare riferimento al contatto per il messaggio di posta elettronica. La formula seguente chiama il flusso con l'indirizzo di posta elettronica della persona che ha aperto il caso, a cui vengono aggiunti una riga di oggetto e il corpo del messaggio.

CaseResolvedEmailConfirmation.Run(contact.EmailPrimary, "Your case has been updated", "Check it out")

Le procedure per l'aggiunta di un'origine dati all'app e l'attivazione di un flusso per l'invio di un messaggio di posta elettronica sono completate. Se ancora non lo si è fatto, è consigliabile guardare i video, che si soffermano su molti dei dettagli trattati rapidamente negli argomenti.

Conclusioni

La sezione è conclusa. Ci auguriamo di aver offerto un'esperienza formativa utile e interessante. All'inizio è stata generata un'app di base da un'entità. L'app è stata esaminata per capire come è fatta ed è stata a lungo personalizzata. Si è quindi aggiunta un'origine dati e si è visto come attivare un flusso. In questa sezione è stata sviluppata un'app specifica per la gestione dei casi, ma le competenze acquisite possono essere applicate a molti tipi di app. Come accennato all'inizio della sezione, se si vuole esaminare un'app di gestione dei casi più complessa, è possibile esaminare il modello disponibile in PowerApps Studio per Windows.

Nella sezione successiva verrà illustrata la gestione delle app. La sezione relativa alla gestione mostra come condividere le app e controllarne le versioni e presenta gli ambienti, che sono contenitori per app, dati e altre risorse.