Tecnologie correlate

Argomento successivo

Breve introduzione alla creazione di app in PowerApps

Continua

Guarda di nuovo

Le tecnologie seguenti vengono spesso usate con PowerApps per creare e condividere app affidabili all'interno dell'organizzazione. Le app possono integrare dati provenienti da più origini e includere flussi di lavoro per automatizzare le attività.

  • Microsoft Flow: consente di creare flussi di lavoro automatizzati tra le app e i servizi preferiti.
  • Origini dati, connessioni, connettori e gateway: consentono di integrare nelle app i dati archiviati nel cloud e in locale.
  • Common Data Service: consente di integrare i dati aziendali usando Common Data Model.
  • Microsoft Dynamics 365: consente di eseguire tutte le app aziendali sul Web.
  • Microsoft AppSource: consente di condividere le app in una posizione centralizzata per Microsoft e molti dei suoi partner.

Microsoft Flow

Microsoft Flow è un servizio per l'automazione del flusso di lavoro tra il crescente numero di app e servizi da cui dipendono gli utenti aziendali. Microsoft Flow consente di accelerare le attività aziendali in modo da dedicare meno tempo alle attività ripetitive e banali e più tempo a quelle veramente importanti. Usare Microsoft Flow insieme a PowerApps per creare app in grado di rispondere ai flussi di lavoro e attivarli.

Microsoft Flow

Origini dati, connessioni, connettori e gateway

Sono disponibili molte origini dati a cui è possibile fare riferimento e PowerApps usa connettori per creare connessioni a tali origini dati. Alcune delle origini dati più diffuse sono illustrate di seguito. Molte di queste origini sono servizi cloud, come Salesforce. I connettori possono non rappresentare la parte più interessante dello sviluppo di app, ma sono essenziali per l'uso di dati che gli sviluppatori, i loro colleghi e i clienti considerano rilevanti. Nel caso di dati archiviati in locale anziché nel cloud, viene usato un gateway per stabilire una connessione affidabile tra PowerApps e l'origine dati. Il gateway è configurato in un computer locale e comunica con PowerApps.

Origini dati e connettori di PowerApps

Microsoft Common Data Service

Common Data Service facilita l'integrazione di dati aziendali provenienti da più origini. Il servizio è basato su Common Data Model, che include molte entità comuni alle app e ai processi aziendali, ad esempio quelle relative a contatti, prodotti e ordini di vendita. Il servizio archivia i dati in modo scalabile e affidabile e li rende disponibili per varie applicazioni, che possono essere app create in PowerApps oppure altre applicazioni Microsoft o di terze parti. L'immagine seguente mostra una parte dell'entità Contact in web.powerapps.com.

Entità Contact di PowerApps

Microsoft Dynamics 365

Dynamics 365 è un servizio cloud con app progettate su misura che consentono di rispondere a specifiche esigenze aziendali, come l'automazione delle vendite, il flusso operativo o il servizio clienti. In PowerApps le app vengono condivise in AppSource e quindi i destinatari della condivisione visualizzano ed eseguono tali app in Dynamics 365 e sui dispositivi mobili. Il vantaggio offerto dalla gestione di app in Dynamics 365 è quello di avere un'unica posizione in cui eseguire tutte le app aziendali, create da sviluppatori dell'organizzazione, da Microsoft e da terze parti.

Microsoft Dynamics 365

Microsoft AppSource

AppSource è l'area in cui è possibile trovare e valutare facilmente le app sviluppate dai colleghi, da Microsoft e dai suoi partner. Quando si condivide un'app da PowerApps, questa diventa disponibile in AppSource. È possibile scegliere di renderla disponibile solo per gli utenti dell'organizzazione oppure di renderla pubblica.

Microsoft AppSource

Al termine di questo argomento si è appresa qualche informazione in più su tutti i componenti di PowerApps e sulle tecnologie correlate. Non è però indispensabile tenere a memoria l'elenco perché in questo corso verranno forniti approfondimenti su ciascuno dei componenti. Nell'argomento successivo verrà presentata un'introduzione alle opzioni disponibili per creare app.