In PowerApps è possibile aggiungere una connessione dati a un'app esistente o un'app che si sta creando da zero. In questo argomento viene usato PowerApps Studio, ma è anche possibile usare powerapps.com, come descritto nell'argomento relativo alla gestione delle connessioni.

La connessione dati dell'app è in grado di connettersi a SharePoint, Salesforce, OneDrive o una di molte altre origini dati.

Il passaggio successivo dopo questo articolo consiste nel visualizzare e gestire i dati di tale origine dati nell'app, come in questi esempi:

  • Connettersi a OneDrive e gestire i dati presenti in una cartella di lavoro di Excel nell'app.
  • Connettersi a Twilio e inviare un messaggio SMS dall'app.
  • Connettersi a SQL Server e aggiornare una tabella dall'app.

Prerequisiti

Iscriversi a PowerApps, installarlo, aprirlo e quindi accedervi fornendo le stesse credenziali utilizzate per l’iscrizione.

Informazioni generali sulle connessioni dati

La maggior parte delle app di PowerApps usa informazioni esterne, definite origini dati, archiviate in servizi cloud. Un esempio comune è una tabella in un file di Excel archiviato in OneDrive for Business. Le app sono in grado di accedere a queste origini dati usando i connettori.

Le origini dati più comuni sono le tabelle, che possono essere usate per recuperare e archiviare informazioni. È possibile usare i connettori alle origini dati per leggere e scrivere dati in cartelle di lavoro di Microsoft Excel, elenchi di SharePoint, tabelle di SQL e molti altri formati, che possono essere archiviati nei servizi cloud come OneDrive for Business, DropBox, SQL Server e così via.

Sono disponibili altri tipi di origini dati diversi dalle tabelle, ad esempio posta elettronica, calendari, twitter e, a breve, notifiche.

L'uso dei controlli Raccolta, Visualizza modulo e Modifica modulo consente di creare con facilità un'app in grado di leggere e scrivere i dati provenienti da un'origine dati. Per iniziare, leggere l'articolo Informazioni sui moduli dati.

Aggiungere una connessione

  1. Toccare o fare clic su Nuovo nel menu File (vicino al bordo sinistro).

    Opzione Nuovo nel menu File

  2. Nel riquadro App vuota toccare o fare clic su Layout del telefono.

    Creare un'app da zero

  3. Nell'angolo inferiore destro fare clic o toccare Origini dati per aprire la scheda Origini dati del riquadro di destra.

    Aprire la scheda Origini dati

    Nota: se si sta aggiornando un'app esistente e nel riquadro di destra non viene visualizzata la scheda Origini dati, selezionare qualsiasi schermata toccandola o facendo clic su di essa nella barra di spostamento di sinistra.

  4. Nella scheda Origini dati fare clic o toccare Aggiungi origine dati.

    Aggiungere un'origine dati

  5. Controllare l'elenco delle connessioni e verificare se quella che si vuole usare appare nell'elenco.

    Aggiungere un'origine dati

Usare una connessione esistente

Se la connessione da usare appare nell'elenco delle connessioni, fare clic o toccare la connessione per aggiungerla all'app.

Aggiungere un'origine dati

Creare una connessione

Se l'elenco delle connessioni non include quella che si vuole usare, seguire questi passaggi:

  1. Fare clic o toccare Nuova connessione per visualizzare un elenco di connettori.

    Aggiungere una connessione

  2. Scorrere l'elenco dei connettori finché non viene visualizzato il tipo di connessione che si vuole creare, ad esempio Office 365 Outlook, quindi fare clic o toccare la connessione.

    Scegliere la connessione

  3. Fare clic o toccare Crea per creare la connessione e aggiungerla all'app.

    Pulsante Connetti

Passaggi aggiuntivi

Alcuni connettori, ad esempio Microsoft Translator, non necessitano di altri passaggi ed è possibile visualizzare i relativi dati immediatamente. Altri richiedono di fornire credenziali, di specificare un particolare set di dati o di eseguire altri passaggi. Ad esempio, SharePoint e SQL Server richiedono informazioni aggiuntive prima di poter essere usati.

Passaggi successivi