È possibile creare un'entità personalizzata per archiviare i dati specifici dell'organizzazione. Per visualizzare tali dati, sarà quindi possibile sviluppare un'app che faccia riferimento all'entità.

Esistono due modi per creare un'entità:

  • Creare l'entità da zero, Per impostazione predefinita, l'entità contiene solo quattro campi di sistema e un campo titolo record.
  • Creare un'entità in base a un'altra entità, copiando i campi e le impostazioni di tale entità, ma non i relativi dati.

In entrambi i casi, Microsoft PowerApps archivia automaticamente i dati e consente di proteggerli. Dopo aver creato un'entità, è possibile creare o modificare uno o più campi e creare relazioni tra le entità.

Nota: prima di creare un'entità, vedere l'elenco di entità standard. Queste entità coprono scenari tipici, ad esempio account e contatti. Se una di queste entità soddisfa i requisiti per impostazione predefinita o dopo solo alcune modifiche secondarie, è possibile risparmiare tempo iniziando con tale entità.

Creare un'entità

  1. In powerapps.com espandere la sezione Common Data Service e toccare o fare clic su Entità nel riquadro di spostamento a sinistra.
  2. Se non è ancora stato fatto, è necessario creare un database. Per altre informazioni, vedere Create a Common Data Service database (Creare un database Common Data Service).
  3. Nell'angolo in alto a destra toccare o fare clic su Nuova entità.
  4. Nel campo Nome dell'entità immettere un nome per l'entità. Verificare che il nome sia chiaro e significativo, perché non è possibile modificarlo dopo aver creato l'entità. Quando si sviluppa un'app, questo nome verrà usato per fare riferimento all'entità in una formula.
  5. Specificare un nome visualizzato e, facoltativamente, una descrizione per l'entità e quindi toccare o fare clic su Avanti.
  6. Facoltativo: modificare il valore nel campo Titolo scegliendo un nome più significativo per i dati.
  7. Toccare o fare clic su Crea per creare l'entità.

L'entità verrà visualizzata nell'elenco di entità nel database. Per visualizzare l'entità nella parte superiore dell'elenco, toccare o fare clic sull'intestazione di colonna Tipo. Le entità verranno ordinate in base al tipo e tutte le entità personalizzate verranno visualizzate sopra a tutte le entità standard.

Campi di sistema e campo del titolo del record

Tutte le entità hanno cinque campi di sistema. Questi campi sono di sola lettura. Non è quindi possibile modificare o eliminare questi campi né assegnare loro valori.

Nome visualizzato Nome campo di sistema Tipo di dati Descrizione
Id Nome campo di sistema Big Integer Identificatore univoco per il record.
Autore CreatedByUser Text Utente che ha creato un record.
Data di creazione record CreatedOnDateTime DateTime Data e ora di creazione di un record.
Autore ultima modifica LastModifiedByUser Text Utente che ha apportato l'ultima modifica al record.
Data di modifica record LastModifiedDateTime DateTime Data e ora dell'ultima modifica di un record.

Se si crea un'entità da zero, questa contiene anche un campo personalizzato denominato Titolo. Questo campo è impostato come campo Titolo del record. Il valore del campo Titolo è l'identificatore descrittivo di un record quando viene usato in un'app. È possibile modificare il campo usato come campo Titolo, ma ogni entità deve avere un campo Titolo.

Passaggi successivi

Informativa sulla privacy

Con il servizio Common Data Service di Microsoft PowerApps vengono raccolti e archiviati nomi di campo e di entità personalizzate nel sistema diagnostico. Queste informazioni vengono usate per ottimizzare Common Data Service per i clienti. I nomi di entità e di campo creati dagli sviluppatori consentono di comprendere gli scenari comuni nella community di Microsoft PowerApps e di determinare le lacune nella copertura delle entità standard del servizio, ad esempio gli schemi relativi alle organizzazioni. I dati presenti nelle tabelle di database associate a queste entità non sono accessibili né vengono usati da Microsoft o replicati all'esterno dell'area in cui viene effettuato il provisioning del database. Si noti tuttavia che i nomi di campo e di entità personalizzate possono essere replicati nelle aree e vengono eliminati in base ai criteri di conservazione dei dati. Microsoft si impegna a proteggere la privacy degli utenti, come illustrato nel Centro protezione.