È possibile spostare i dati in o fuori da Common Data Service in due modi:

  • Per eseguire un'unica operazione di importazione o esportazione dei dati in blocco, è possibile usare Microsoft Excel per più entità.

  • Per eseguire un'importazione o un'esportazione continuativa dei dati per una singola entità in un altro servizio, ad esempio Dynamics 365 o Salesforce, oppure in un file di Excel, è possibile configurare l'operazione usando Microsoft Flow.

Importare o esportare i dati una volta

Importare dati da Excel

  1. In powerapps.com espandere la sezione Common Data Service e toccare o fare clic su Entità nel riquadro di spostamento a sinistra.
  2. Accanto a Nuova entità toccare o fare clic sui puntini di sospensione e quindi toccare o fare clic su Importa dati.
  3. Selezionare l'entità in cui importare i dati e quindi toccare o fare clic su Avanti.
  4. Toccare o fare clic su Cerca. Selezionare il file da cui importare i dati.
  5. Se Stato del mapping non è indicato come Corrispondente con un segno di spunta verde, sarà necessario specificare il mapping tra i campi dell'entità e le colonne nel file di Excel. Per eseguire il mapping delle colonne:
    1. Toccare o fare clic su Mostra mapping.
    2. Per ogni campo dell'entità selezionare la colonna corrispondente nel file di Excel.
    3. Toccare o fare clic su Salva modifiche.
  6. Fare clic su Importa.

Esportare dati in Excel

È possibile eseguire un'unica operazione di esportazione dei dati da un'entità standard o personalizzata ed è possibile esportare dati da più di un'entità per volta. Se si esportano i dati da più di un'entità, ogni entità viene esportata in un file di Microsoft Excel distinto.

  1. In powerapps.com toccare o fare clic su Entità nella barra di spostamento di sinistra.
  2. Accanto a Nuova entità toccare o fare clic sui puntini di sospensione e quindi toccare o fare clic su Esporta dati.
  3. Selezionare le entità da cui esportare i dati e quindi toccare o fare clic su Esporta in Excel.
  4. Quando viene visualizzato il messaggio Esportazione completata, toccare o fare clic su Scarica i dati esportati per scaricare i dati.

Usare Microsoft Flow per configurare un'importazione o un'esportazione continuativa

È possibile configurare un'importazione o un'esportazione continuativa per una singola entità standard o personalizzata per volta. Tra le posizioni a cui è possibile connettersi ci sono le seguenti:

  • Dynamics 365
  • Salesforce
  • File di Microsoft Excel archiviati in qualsiasi provider di file cloud
  • Un database di Microsoft SQL, sia nel cloud che in locale
  • Un connettore personalizzato definito per la connessione a sistemi specifici

Attualmente, quando si usa Microsoft Flow per importare o esportare dati, non viene svolto un servizio di sincronizzazione completo. Quando un oggetto viene aggiunto a un servizio, verrà importato nell'altro sistema. Ciò significa tuttavia che se un oggetto viene eliminato da un sistema, non verrà eliminato dall'altro sistema.

Le modalità di configurazione dell'importazione dipendono dal fatto che esista già o meno un modello per l'oggetto che si vuole importare. Se c'è un modello, è possibile configurarlo per copiare i dati da un sistema a un altro. Per altre informazioni, vedere Creare un flusso che usi Microsoft Common Data Service. Se tuttavia tale modello non è disponibile, sarà necessario creare un flusso che possa usare il database. Per informazioni dettagliate, vedere Come creare un flusso da zero.