Se si aprono i dati delle entità in Microsoft Excel, è possibile visualizzare e modificare rapidamente e facilmente i dati usando il componente aggiuntivo di Excel Microsoft PowerApps. Il componente aggiuntivo PowerApps di Excel richiede Microsoft Excel 2016.

Nota: se il tenant di Microsoft Azure Active Directory (Azure AD) è configurato per usare Active Directory Federation Services (AD FS), è necessario verificare che sia stato applicato l'aggiornamento di maggio 2016 affinché il componente aggiuntivo di Excel consenta di eseguire correttamente l'accesso.

Aprire i dati delle entità in Excel

  1. In powerapps.com espandere la sezione Common Data Service e toccare o fare clic su Entità nel riquadro di spostamento a sinistra. Vengono visualizzate tutte le entità.
  2. Fare clic sui puntini di sospensione (...) a destra dell'entità che interessa.
  3. Fare clic su Apri in Excel e quindi aprire la cartella di lavoro generata. Questa cartella di lavoro contiene informazioni di associazione per l'entità, un puntatore all'ambiente in uso e un puntatore al componente aggiuntivo PowerApps di Excel.
  4. In Excel fare clic su Abilita modifica per abilitare l'esecuzione del componente aggiuntivo PowerApps di Excel. Il componente aggiuntivo di Excel viene eseguito in un riquadro sul lato destro della finestra di Excel.
  5. Se è la prima volta che si esegue il componente aggiuntivo PowerApps di Excel, fare clic su Considera attendibile questo componente aggiuntivo per consentire l'esecuzione del componente aggiuntivo di Excel.
  6. Se viene richiesto di accedere, fare clic su Accedi e quindi eseguire l'accesso specificando le stesse credenziali usate su powerapps.com. Il componente aggiuntivo di Excel userà un contesto di accesso precedente e, se possibile, esegue automaticamente l'accesso. Pertanto, verificare il nome utente visualizzato in alto a destra nel componente aggiuntivo di Excel.

Il componente aggiuntivo di Excel legge automaticamente i dati per l'entità selezionata. Si noti che non ci saranno dati nella cartella di lavoro fino a quando il componente aggiuntivo di Excel non li legge.

Visualizzare e aggiornare i dati delle entità in Excel

Dopo che il componente aggiuntivo di Excel ha letto i dati dell'entità nella cartella di lavoro, è possibile aggiornare i dati in qualsiasi momento facendo clic su Aggiorna nel componente aggiuntivo di Excel.

Modificare i dati delle entità in Excel

È possibile modificare i dati dell'entità quando è necessario e quindi pubblicarli di nuovo scegliendo Pubblica nel componente aggiuntivo di Excel.

Per modificare un record, selezionare una cella nel foglio di lavoro e quindi modificare il valore della cella.

Per aggiungere un nuovo record, eseguire una di queste operazioni:

  • Fare clic in qualsiasi punto nel foglio di lavoro e quindi scegliere Nuovo nel componente aggiuntivo di Excel.
  • Fare clic nell'ultima riga del foglio di lavoro e quindi premere il tasto Tab fino a quando il cursore esce dall'ultima colonna della riga e viene creata una nuova riga.
  • Fare clic nella riga immediatamente sottostante nel foglio di lavoro e iniziare a immettere dati in una cella. Quando si sposta lo stato attivo fuori dalla cella, il foglio di lavoro si espande per includere la nuova riga.

Per eliminare un record, eseguire una di queste operazioni:

  • Fare clic con il pulsante destro del mouse sul numero di riga accanto alla riga del foglio di lavoro da eliminare, quindi fare clic su Elimina.
  • Fare clic con il pulsante destro del mouse nella riga del foglio di lavoro da eliminare e quindi scegliere Elimina > Righe tabella.

Aggiungere o rimuovere colonne

È possibile usare la finestra di progettazione per modificare le colonne che vengono automaticamente aggiunte al foglio di lavoro.

  1. Abilitare la finestra di progettazione dell'origine dati del componente aggiuntivo di Excel facendo clic sul pulsante Opzioni (simbolo a forma di ingranaggio) e selezionando la casella di controllo Abilita progettazione.
  2. Fare clic su Progettazione nel componente aggiuntivo di Excel. Verranno elencate tutte le origini dati.
  3. Accanto all'origine dati fare clic sul pulsante Modifica (simbolo a forma di matita).
  4. Modificare l'elenco nel campo Campi selezionati secondo le esigenze:
    • Per aggiungere un campo da Campi disponibili a Campi selezionati, fare clic sul campo e quindi scegliere Aggiungi. In alternativa, fare doppio clic sul campo.
    • Per rimuovere un campo da Campi selezionati, fare clic sul campo e quindi scegliere Rimuovi. In alternativa, fare doppio clic sul campo.
    • Per modificare l'ordine dei campi, fare clic sul campo in Campi selezionati e quindi scegliere In alto o In basso.
  5. Applicare le modifiche all'origine dati facendo clic su Aggiorna e quindi scegliere Fine per chiudere la finestra di progettazione. Se è stato aggiunto un campo (colonna), fare clic su Aggiorna per inserire un set di dati aggiornato.

Risoluzione dei problemi

Esistono alcuni problemi che possono essere risolti con alcuni semplici passaggi.

  • Se viene visualizzato un messaggio che indica che l'operazione non è consentita mentre il componente aggiuntivo di Excel carica i metadati, significa che l'account usato per accedere al componente aggiuntivo di Excel non è autorizzato a usare il database di Common Data Service di destinazione. Per risolvere questo problema, verificare che in alto a destra nel componente aggiuntivo di Excel sia visualizzato il nome utente corretto. Se necessario, fare clic sul nome utente in alto a destra nel componente aggiuntivo di Excel, disconnettersi ed eseguire di nuovo l'accesso.
  • Se durante la procedura di accesso si apre una pagina Web vuota, significa che l'account richiede AD FS ma la versione di Excel che esegue il componente aggiuntivo non è abbastanza recente per caricare la finestra di dialogo di accesso. Se necessario, aggiornare la versione di Excel in uso. Per aggiornare la versione di Excel, usare lo Strumento di distribuzione di Office per passare da Deferred Channel a Current Channel.

Se si verifica un problema che non è descritto in questo argomento, contattare Microsoft usando le pagine del supporto.

Passaggi successivi