Le app create sono spesso più utile quando sono disponibili direttamente laddove gli utenti svolgono il proprio lavoro. PowerApps consente di incorporare le app in un iframe per poter integrare le app nei siti Web e in altri servizi, ad esempio Power BI o SharePoint.

In questo argomento verrà illustrato come impostare i parametri per l'incorporamento delle app, quindi verrà incorporata l'app Asset Ordering in un sito Web.

Dashboard di Power BI con app incorporata

Occorre tenere presenti le restrizioni seguenti:

  • Solo gli utenti di PowerApps nello stesso tenant possono accedere all'app incorporata.
  • Per accedere a PowerApps con Internet Explorer 11, è necessario disattivare la Visualizzazione Compatibilità.

È anche possibile integrare PowerApps in SharePoint Online (senza usare un iframe). Per altre informazioni, vedere Generare un'app da SharePoint usando PowerApps.

Impostare i parametri URI per l'app

Se si vuole incorporare un'app, il primo passaggio consiste nell'impostare i parametri per l'URI (Uniform Resource Identifier), in modo che l'iframe sappia dove trovare l'app. L'URI è nel formato seguente:

https://web.powerapps.com/webplayer/iframeapp?source=iframe
&appId=/providers/Microsoft.PowerApps/apps/[AppID]

Nota: è stata aggiunta un'interruzione di riga per visualizzare meglio l'URI nella pagina.

L'unica operazione necessaria consiste nel sostituire [AppID] nell'URI con l'ID dell'app (incluso '[' & ']'). Tra poco verrà illustrato come ottenere questo valore, ma prima ecco tutti i parametri disponibili nell'URI:

  • [appID]: è nel formato /providers/Microsoft.PowerApps/apps/[AppID]. Fornisce l'ID dell'app da eseguire.
  • screenColor: valore usato per fornire una migliore esperienza dell'app agli utenti. Questo parametro è nel formato RGBA (valore rosso, valore verde, valore blu, alfa) e controlla il colore dello schermo durante il caricamento dell'app. È consigliabile impostarlo sullo stesso colore dell'icona dell'app.
  • source: non interessa l'app, ma è consigliabile aggiungere un nome descrittivo per fare riferimento all'origine dell'incorporamento.
  • Infine, è possibile aggiungere i parametri personalizzati desiderati usando la funzione Param(); tali valori possono essere utilizzati dall'app. Vengono aggiunti alla fine dell'URI, ad esempio [AppID]&param1=value1. Questi parametri vengono letti solo durante l'avvio dell'applicazione; se si vogliono modificarle, è necessario eseguire di nuovo l'app.

Ottenere l'ID dell'app

L'ID dell'app è disponibile in powerapps.com. Per l'applicazione si vuole incorporare:

  1. In powerapps.com, nella scheda App, scegliere o toccare i puntini di sospensione (...), quindi Dettagli.

    Passare ai dettagli dell'app

  2. Copiare l'ID App.

    Copiare l'ID app dai dettagli

  3. Sostituire il valore [AppID] nell'URI. Per l'app Asset Ordering, l'URI è simile al seguente:

    https://web.powerapps.com/webplayer/iframeapp?hideNavBar=true&
    source=iframe&appId=/providers/Microsoft.PowerApps/apps/76897698-91a8-b2de-756e-fe2774f114f2
    

Incorporare l'app in un sito Web

L'incorporamento dell'app è ora semplice quanto l'aggiunta di iframe al codice HTML per il sito o per qualsiasi altro servizio che supporta iframe, ad esempio Power BI o SharePoint:

<iframe width="[W]" height="[H]" src="https://web.powerapps.com/webplayer/iframeapp?hideNavBar=true&
source=website&screenColor=rgba(165,34,55,1)&appId=/providers/Microsoft.PowerApps/apps/[AppID]"/>

Specificare i valori per la larghezza e l'altezza dell'iframe e sostituire [AppID] con l'ID dell'app.

L'immagine seguente mostra l'app Asset Ordering incorporata in un sito Web Contoso di esempio.

Sito Web Contoso con app incorporata

Tenere presente quanto segue per l'autenticazione degli utenti dell'app:

  • Se il sito Web usa l'autenticazione basata su Azure Active Directory (AAD), non è necessario alcun accesso aggiuntivo.
  • Se il sito Web usa qualsiasi altro meccanismo di accesso o non è autenticato, gli utenti visualizzano una richiesta di accesso sull'iframe. Dopo l'accesso, potranno eseguire l'app a condizione che il relativo autore l'abbia condivisa con loro.

Come si può vedere, l'incorporamento delle app è semplice ed efficace. L'incorporamento consente di inserire le app esattamente dove servono a utenti e clienti, ovvero in siti Web, dashboard di Power BI, pagine di SharePoint e altro ancora.