Se sono stati creati più ambienti per supportare lo sviluppo del database e delle app, è necessario spostare le modifiche apportate da un ambiente a un altro. È possibile usare Esporta le risorse e Importa le risorse per spostare le risorse tra ambienti.

Perché usare più ambienti

Ogni ambiente contiene risorse, ad esempio entità, flussi e app, che vengono create o modificate durante il processo di sviluppo.

In genere, lo sviluppo avviene nello stesso ambiente usato dagli utenti finali dell'organizzazione. Questo ambiente è detto ambiente predefinito. Gestire le modifiche delle risorse nello stesso ambiente è relativamente semplice. Prima di rilasciare l'app, è necessario convalidare le modifiche per assicurarsi che tutti i processi aziendali critici e le applicazioni funzionino.

In alcuni casi, lo sviluppo e il test vengono eseguiti in ambienti distinti e le modifiche vengono spostate nell'ambiente predefinito quando sono pronte per essere usate dagli utenti finali. Esistono diversi motivi per cui scegliere di usare ambienti distinti. Ad esempio, è possibile che sia stato usato un ambiente distinto nella fase di valutazione iniziale del sistema. Oppure è possibile che sia voglia ridurre al minimo il rischio di compromettere l'ambiente predefinito durante la fase di modifica. Gli ambienti distinti rimangono isolati, in quanto le modifiche vengono apportate in un ambiente che non è predefinito. In base all'impatto dei rischi, è possibile creare un ambiente di gestione temporanea aggiuntivo. In questo caso, sono coinvolti un ambiente di sviluppo, un ambiente di gestione temporanea e un ambiente predefinito.

Spostamento delle modifiche delle risorse

Le risorse vengono spostate tramite processi di esportazione e di importazione distinti, usando un file del pacchetto con estensione zip. Questo file viene esportato, salvato nella risorsa di archiviazione locale, inviato all'amministratore dell'ambiente di destinazione e importato nell'ambiente di destinazione. Il processo di importazione è spesso seguito dal test di convalida che garantisce che nessuno dei processi aziendali critici sia stato compromesso.

La funzionalità di importazione ed esportazione delle risorse è disponibile nella sezione Ambienti dell'interfaccia di amministrazione. L'importazione e l'esportazione vengono eseguite nel contesto di un ambiente selezionato.

Esportare le risorse

Il pacchetto di esportazione contiene tutte le modifiche apportate a entità ed elenchi a discesa. Stiamo lavorando per consentire l'esportazione di più tipi di risorse quali app, flussi, connettori ruoli e altro ancora. Questa opzione consente di spostare il contenuto di un ambiente in un altro.

  1. Nel riquadro di spostamento a sinistra dell'interfaccia di amministrazione fare clic su Ambienti.
  2. Selezionare l'ambiente di origine.
  3. In alto a destra fare clic su Esporta le risorse.
  4. Scegliere le risorse da cui si vuole iniziare:
    1. Selezionare la scheda corrispondente a un tipo di risorsa da selezionare, ad esempio Entità.
    2. Selezionare tutte le risorse nel tipo facendo clic sulla casella di controllo dell'intestazione oppure selezionare le risorse singolarmente.
    3. Fare clic su Avanti.
  5. Includere le risorse correlate, se appropriato:
    1. Se vengono individuate eventuali risorse correlate, verrà visualizzato un elenco con preselezione.
    2. Escludere tutte le risorse correlate facendo clic sulla casella di controllo di intestazione oppure annullare la selezione delle singole risorse.
    3. Fare clic su Avanti.
  6. Aggiungere un Nome per il pacchetto esportato.
  7. È facoltativamente possibile personalizzare le azioni di configurazione da eseguire durante l'importazione delle risorse:
    1. Per ogni risorsa, fare clic su Configurazione importazione per visualizzare una finestra di dialogo.
    2. Selezionare l'azione di configurazione da eseguire per impostazione predefinita quando viene importato il pacchetto
    3. Fare clic su Salva.
  8. Fare clic su Esporta.
  9. Al termine dell'esportazione, salvare il file del pacchetto in un archivio locale.

In alternativa, è possibile fare clic su Selezionare tutte le risorse nella pagina di selezione delle risorse per includere tutte le risorse di tutti i tipi supportati nel pacchetto finale e passare direttamente alla pagina finale dell'esportazione.

Importare le risorse

Per prima cosa, selezionare il file del pacchetto esportato dall'ambiente di origine. Il processo di importazione convalida, analizza e tenta di importare il pacchetto.

  1. Nel riquadro di spostamento dell'interfaccia di amministrazione fare clic su Ambienti.
  2. Selezionare l'ambiente di destinazione.
  3. In alto a destra fare clic su Importa le risorse.
  4. Fare clic su Carica e passare al file del pacchetto nell'archivio locale.
  5. Fare clic su Avanti per passare alla pagina finale dell'importazione.
  6. Risolvere gli errori e gli avvisi dell'importazione:
    1. Cercare avvisi o errori, come indicato dall'icona a sinistra del campo Nome di una risorsa.
    2. Fare clic sul campo Configurazione importazione o sull'icona sotto Azione per visualizzare altre informazioni.
    3. Selezionare un'azione di configurazione dell'importazione appropriata.
    4. Il pacchetto da importare viene convalidato di nuovo automaticamente.
  7. Selezionare Importa per continuare, se non sono presenti errori.

Se il pacchetto viene applicato solo parzialmente, viene visualizzato un messaggio di errore che descrive ciò che è stato importato e cosa invece non è stato importato.

Tipi di risorse

Il processo di sviluppo può implicare modifiche a molti tipi di risorse. Ad esempio, se si aggiorna un'app, è possibile aggiungere, rimuovere o aggiornare più entità o connessioni. È possibile spostare tra gli ambienti le modifiche apportate ad alcuni e non a tutti i tipi di risorsa. Nelle sezioni seguenti vengono descritti i tipi di risorse che è possibile spostare.

Entità, elenchi a discesa

È possibile esportare e importare entità ed elenchi a discesa, come indicato di seguito:

  • Entità standard: solo le personalizzazioni vengono spostate tra ambienti. Non è possibile modificare i campi predefiniti delle entità standard.
  • Entità personalizzate: le entità personalizzate vengono spostate tra ambienti.
  • Elenchi a discesa personalizzati: gli elenchi a discesa personalizzati vengono spostati tra ambienti.

Dati

Non è possibile spostare i dati del database come parte del processo di esportazione e importazione delle risorse. Per spostare i dati, è possibile usare Microsoft Excel. Per altre informazioni, vedere Importazione o esportazione dati.