Alcuni di questi operatori dipendono dalla lingua dell'autore. Per altre informazioni, vedere le informazioni sulle app globali.

Simbolo Tipo Sintassi Descrizione
. Selezione di proprietà Slider1.Value
Color.Red
Acceleration.X
Estrae una proprietà da una tabella, controllo, segnale o enumerazione. Per garantire la compatibilità con le versioni precedenti, è possibile usare ! .
.
[o , in base al linguaggio]
Separatore decimale 1.23
[o 1,23 in base alla lingua]
Separatore tra le parti intere e frazionarie di un numero. Il carattere dipende dalla lingua.
( ) Parentesi Filtro (T, A < 10)

(1 + 2) * 3
Impone l'ordine di precedenza e raggruppa le sottoespressioni in un'espressione più ampia
+ Operatori aritmetici 1 + 2 Addizione
-   2 - 1 Sottrazione e segno
***   2 * 3 Moltiplicazione
/   2 / 3 Divisione (vedere anche la funzione Mod )
^   2 ^ 3 Elevamento a potenza, equivalente alla funzione Power
%   20% Percentuale (equivalente a "* 1/100")
= Operatori di confronto Price = 100 Uguale a
>   Price > 100 Più di
>=   Price >= 100 Maggiore o uguale a
<   Price < 100 Meno di
<=   Price <= 100 Minore o uguale a
<>   Price <> 100 Non uguale a
& Operatore di concatenazione di stringhe "Hello" & " " & "World" Più stringhe appaiono come una stringa continua
&& oppure And Operatori logici Price < 100 && Slider1.Value = 20
oppure Price < 100 And Slider1.Value = 20
Congiunzione logica, equivalente alla funzione And
|| oppure Or   Price < 100 || Slider1.Value = 20 oppure Price < 100 Or Slider1.Value = 20 Disgiunzione logica, equivalente alla funzione Or
! oppure Not   !(Price < 100) oppure Not (Price < 100) Negazione logica, equivalente alla funzione Not
exactin Operatori di appartenenza Gallery1.Selected exactin SavedItems Appartenenza a un raccolta o a una tabella
exactin   "Windows" exactin “To display windows in the Windows operating system...” Test di sottostringa (maiuscole/minuscole)
in   Gallery1.Selected in SavedItems Appartenenza a una raccolta o a una tabella
in   "The" in "The keyboard and the monitor..." Test di sottostringa (senza distinzione tra maiuscole/minuscole)
@ Operatore di risoluzione ambiguità MyTable [@fieldname] Risoluzione ambiguità di campo
@   [@MyVariable] Risoluzione ambiguità globale
,
[o ; in base alla lingua]
Separatore di elenco If( X < 10, "Low", "Good" )
{ X: 12, Y: 32 }
[ 1, 2, 3 ]
[o If( X < 10; "Low"; "Good" )
{ FirstName: "Jane"; LastName: "Doe" }
[ 1; 2; 3 ]
]
Separa: . Questo carattere dipende dalla lingua.
;
[o ;; in base alla lingua]
Concatenamento di formule Collect(T, A); Navigate(S1, "")
[or Collect(T; A);; Navigate(S1; "")]
Separata chiamate di funzioni nelle proprietà del comportamento. L'operatore di concatenazione dipende dalla lingua.
Parent Operatore Parent Parent.Fill Accesso alle proprietà di un contenitore di controlli
ThisItem Operatore ThisItem ThisItem.FirstName Accesso ai campi di un controllo Gallery (Raccolta) o Form (Modulo)

Operatori in e exactin

È possibile usare gli operatori in e exactin per trovare una stringa in un'origine dati, ad esempio una raccolta o una tabella importata. L'operatore in identifica le corrispondenze indipendentemente dalle maiuscole/minuscole e l'operatore exactin identifica le corrispondenze solo se l'uso delle maiuscole è uguale. Di seguito è riportato un esempio:

  1. Creare o importare una raccolta denominata Inventorye visualizzarla in una raccolta, come descritto nella prima procedura dell'argomento relativo alla visualizzazione di immagini e testo in una raccolta.

  2. Impostare la proprietà Items della raccolta su questa formula:
    Filter(Inventory, "E" in ProductName)

    La raccolta include tutti i prodotti tranne Callisto perché il nome del prodotto è l'unico che non contiene la lettera specificata.

  3. Cambiare la proprietà Items della raccolta su questa formula:
    Filter(Inventory, "E" exactin ProductName)

    La raccolta riporta solo Europa perché solo questo nome contiene la lettera specificata in base all'uso di maiuscole/minuscole specificato.

Operatore ThisItem

È possibile visualizzare i dati nei controlli Gallery (Raccolta), Edit form, (Modifica modulo) o Display form (Visualizza modulo) mediante il binding a una tabella o una raccolta. Questi controlli sono un contenitore per altri controlli e schede. Ogni scheda o controllo all'interno del contenitore può accedere a dati limitati tramite l'operatore ThisItem .

Usare l'operatore ThisItem per specificare la colonna di dati per ciascuna scheda o controllo all'interno del controllo esterno. Ad esempio, questo operatore nella raccolta di prodotti per l'argomento relativo alla visualizzazione di immagini e testo in una raccolta ha specificato che il controllo immagine deve mostrare il design del prodotto, l'etichetta superiore deve mostrare il nome del prodotto e l'etichetta inferiore deve mostrare il numero di unità in magazzino.

Per le raccolte annidate, ThisItem fa riferimento agli elementi della raccolta più interna. Supponendo che i campi riga nelle raccolte interne ed esterne non siano in conflitto, è possibile anche usare direttamente nomi di campo (colonna) non qualificati. In questo modo le regole in una raccolta interna possono fare riferimento agli elementi della raccolta esterna.

Operatore Parent

Alcuni controlli ospitano altri controlli. Ad esempio i controlli, Screen (Schermata), Gallery (Raccolta), Card (Scheda), Edit form (Modifica modulo) e Display form (Visualizza modulo) sono tutti contenitori di controlli. Il controllo che ospita viene definito controllo parent dei controlli in esso contenuti.

È possibile fare riferimento a qualsiasi controllo in PowerApps in base al nome da qualsiasi posizione all'interno dell'app. Screen1 potrebbe essere il nome di una schermata nell'app. Per recuperare il colore di sfondo della schermata, è possibile usare Screen1.Fill.

Nei controlli in questa schermata è disponibile un'altra opzione. Possono usare un riferimento relativo: Parent.Fill. L'operatore Parent fa riferimento al controllo che ospita il controllo, rendendo disponibili tutte le relative proprietà. L'uso di Parent è utile in quanto non dipende dal nome del controllo. È possibile copiare e incollare un controllo contenitore senza la necessità di modificare i riferimenti all'interno del contenitore. Questo operatore rende più chiara la relazione tra i controlli padre e figlio durante la lettura di formule.

Operatore di risoluzione ambiguità

Alcune funzioni creano scope di record per accedere ai campi della tabella durante l'elaborazione di ogni record, ad esempio Filter, AddColumns e Sum. I nomi di campo aggiunti con gli scope di record eseguono l'override degli stessi nomi da qualsiasi altra posizione nell'app. In questo caso, è comunque possibile accedere ai valori dall'esterno dello scope di record con l'operatore di risoluzione ambiguità @ :

  • Per accedere ai valori da scope di record nidificati, usare l'operatore @ con il nome della tabella su cui si opera usando il pattern Table[@FieldName].
  • Per accedere ai valori globali, ad esempio origini dati, raccolte e variabili di contesto, usare il pattern *[@*ObjectName] * * (senza una definizione di tabella).

Per altre informazioni ed esempi, vedere la descrizione degli scope di record.