Questo argomento descrive come gli utenti dell'organizzazione possono usare PowerApps e come controllare il servizio PowerApps.

Iscriversi a PowerApps

Cos'è PowerApps?

Microsoft PowerApps consente agli utenti di creare applicazioni per i dispositivi mobili Windows, iOS e Android. Usando le app è possibile creare connessioni a servizi SaaS comuni, inclusi Twitter, Office 365, Dropbox ed Excel.

Come possono gli utenti iscriversi a PowerApps?

L'unica opzione di iscrizione per i singoli utenti dell'organizzazione è la versione di valutazione di PowerApps Piano 2 alla quale possono iscriversi tramite il sito Web PowerApps:

Opzione 1

Per iscriversi, gli utenti devono visitare il sito powerapps.microsoft.com, selezionare Iscrizione gratuita e completare il processo di iscrizione a PowerApps attraverso portal.office.com.

Opzione 2

Per iscriversi, gli utenti devono visitare il sito powerapps.microsoft.com, selezionare Accedi, accedere con l'account aziendale o dell'istituto di istruzione e iscriversi alla versione di valutazione di PowerApps Piano 2 accettando le condizioni per l'utilizzo di PowerApps.

Quando un utente dell'organizzazione si iscrive a PowerApps, all'utente viene automaticamente assegnata una licenza PowerApps.

Per altre informazioni, vedere Iscrizione self-service a PowerApps.

Come possono gli utenti dell'organizzazione accedere a PowerApps?

Gli utenti all'interno dell'organizzazione possono accedere a PowerApps in tre modi diversi: 1. Possono iscriversi individualmente alla versione di valutazione di PowerApps Piano 2 come descritto nella sezione Come possono gli utenti iscriversi a PowerApps? 1. È possibile assegnare una licenza PowerApps agli utenti all'interno del portale di amministrazione di Office 365. 1. All'utente è stato assegnato un piano di Office 365 e Dynamics 365 che include l'accesso al servizio PowerApps. Per un elenco dei piani di Office 365 e Dynamics 365 che includono le funzionalità di PowerApps, vedere la pagina PowerApps pricing (Prezzi di PowerApps).

È possibile impedire agli utenti dell'organizzazione di iscriversi a PowerApps?

Tutti gli utenti possono valutare le funzionalità di Microsoft PowerApps Piano 2 per 90 giorni gratuitamente come descritto nella sezione Come possono gli utenti iscriversi a PowerApps? Questa opzione è disponibile per tutti gli utenti di un tenant e non può essere disabilitata da un amministratore. Dopo la scadenza della versione di valutazione dell'utente, l'utente perde l'accesso alle funzionalità di PowerApps Piano 2.

Se un utente si iscrive a una versione di valutazione di 90 giorni di Microsoft PowerApps Piano 2 e si sceglie di non supportare l'utente all'interno dell'organizzazione, l'utente non può in alcun modo incorrere in costi per l'azienda. L'iscrizione a Microsoft PowerApps effettuata da un utente costituisce una relazione diretta tra l'utente e Microsoft, come tutti i servizi cloud pubblici di Microsoft, ad esempio Bing, Wunderlist, OneDrive o Outlook.com e non implica in alcun modo che il servizio venga fornito dall'organizzazione.

Infine, se l'azienda vuole limitare l'uso dei dati a uso esclusivo dell'organizzazione all'interno di Microsoft PowerApps, è possibile usare i criteri di prevenzione della perdita di dati (DLP, Data Loss Prevention). Per altre informazioni, vedere Criteri di prevenzione della perdita di dati (DLP).

Amministrazione di PowerApps

Perché è apparsa l'icona PowerApps nell'utilità di avvio delle app di Office 365?

Come annunciato nel mese di agosto, Microsoft PowerApps è ora uno dei componenti principali della suite di Office 365. Tre mesi dopo questo annuncio Microsoft PowerApps è stato abilitato come servizio incluso nella SKU di Office 365. Poiché gli utenti di ogni parte del mondo possono ora usare Microsoft PowerApps, è stato inserito nell'utilità di avvio delle app. Per informazioni sulle SKU di Office 365 che includono PowerApps, vedere Panoramica sulle licenze.

Se si vuole rimuovere il riquadro PowerApps dall'utilità di avvio delle app per impostazione predefinita, vedere la sezione seguente.

Come rimuovere PowerApps da utenti esistenti?

Se a un utente è stata assegnata una licenza PowerApps Piano 1 o PowerApps Piano 2, è possibile eseguire la procedura seguente per rimuovere la licenza di PowerApps per l'utente:

  1. Passare al portale di amministrazione di Office 365.

  2. Nella barra di spostamento a sinistra selezionare Utenti e quindi Utenti attivi.

  3. Individuare l'utente per cui si vuole rimuovere la licenza e quindi selezionare il nome dell'utente.

  4. Nel riquadro dei dettagli utente nella sezione Licenze del prodotto selezionare Modifica.

  5. Trovare la licenza denominata Microsoft PowerApps Piano 1 o Microsoft PowerApps Piano 2, impostare l'opzione su Disattiva e quindi selezionare Salva.

Se un utente ha accesso a PowerApps tramite la licenza di Office 365 e Dynamics 365, è possibile disabilitare l'accesso al servizio PowerApps seguendo questa procedura:

  1. Passare al portale di amministrazione di Office 365.

  2. Nella barra di spostamento a sinistra selezionare Utenti e quindi Utenti attivi.

  3. Individuare l'utente per cui si vuole rimuovere l'accesso e quindi selezionare il nome dell'utente.

  4. Nel riquadro dei dettagli utente nella sezione Licenze del prodotto selezionare Modifica.

  5. Espandere la licenza Dynamics 365 o Office 365 dell'utente, disabilitare l'accesso al servizio denominato PowerApps per Office 365 o PowerApps per Dynamics 365 e quindi selezionare Salva.

È anche possibile rimuovere le licenze in blocco usando PowerShell. Per un esempio dettagliato, vedere Licenze di Office 365 e Windows PowerShell: rimozione di una licenza. Per altre informazioni sulla rimozione in blocco dei servizi compresi in una licenza, vedere Disattivare l'accesso ai servizi con PowerShell di Office 365.

La rimozione della licenza o servizio PowerApps per un utente dell'organizzazione rimuove anche le icone di PowerApps e Dynamics 365 dalle posizioni seguenti:

  1. Office.com

  1. Utilità di avvio delle app di Office 365

Come è possibile limitare l'accesso degli utenti ai dati aziendali dell'organizzazione tramite PowerApps?

PowerApps consente di creare zone di dati per i dati aziendali e non aziendali, come illustrato di seguito. Dopo aver implementato i criteri di prevenzione della perdita dei dati, agli utenti viene impedito di progettare o eseguire app di PowerApps contenenti dati aziendali e non aziendali. Per altre informazioni, vedere Criteri di prevenzione della perdita di dati (DLP).

Perché sono state visualizzate 10.000 licenze di Microsoft PowerApps nel tenant di Office 365?

Gli utenti di un'organizzazione idonea sono autorizzati a provare Microsoft PowerApps Piano 2 per 90 giorni e queste licenze di valutazione rappresentano la capacità disponibile per i nuovi utenti di PowerApps nel tenant. Non è previsto alcun addebito per queste licenze. In particolare, esistono due possibili motivi per cui viene visualizzata una capacità di 10.000 licenze di valutazione per PowerApps nel portale di amministrazione di Office 365:

  1. Se almeno un utente nel tenant ha partecipato all'anteprima pubblica di PowerApps da aprile 2016 a ottobre 2016, vengono visualizzate 10.000 licenze denominate "Microsoft PowerApps e flussi della logica"

  2. Se almeno un utente nel tenant ha effettuato l'iscrizione per una versione di valutazione PowerApps Piano 2 scegliendo l'Opzione 1 descritta nella sezione Come possono gli utenti iscriversi a PowerApps?, vengono visualizzate 10.000 licenze con etichettate denominate "Microsoft PowerApps e flussi della logica"

È possibile scegliere di assegnare licenze aggiuntive agli utenti attraverso il portale di amministrazione di Office 365. Tenere presente tuttavia che si tratta di valutazione per Microsoft PowerApps Piano 2 in scadenza dopo 90 giorni dall'assegnazione all'utente.

Sono gratuite? È previsto un addebito per queste licenze?

Queste licenze sono licenze di valutazione gratuite per consentire agli utenti di provare Microsoft PowerApps Piano 2 per 90 giorni.

In che modo questo cambierà la gestione delle identità per gli utenti dell'organizzazione?

Se l'organizzazione ha già un ambiente di Office 365 e tutti gli utenti dell'organizzazione hanno un account Office 365, la gestione delle identità non subirà alcuna modifica.

Se l'organizzazione ha già un ambiente di Office 365 ma non tutti gli utenti dell'organizzazione hanno un account Office 365, verrà creato un utente nel tenant e le licenze verranno assegnate in base all'indirizzo di posta elettronica aziendale o dell'istituto di istruzione dell'utente. Ciò significa che il numero di utenti gestiti in un determinato momento aumenterà man mano che gli utenti dell'organizzazione effettuano l'iscrizione al servizio.

Se l'organizzazione non ha un ambiente Office 365 connesso al dominio di posta elettronica, la gestione delle identità non subirà alcuna modifica. Gli utenti verranno aggiunti in una nuova directory utenti solo cloud e sarà possibile accedere come amministratore del tenant e gestirli.

Qual è il processo per gestire un tenant creato da Microsoft per gli utenti?

Se un tenant è stato creato da Microsoft, è possibile richiedere e gestire il tenant seguendo questa procedura:

  1. Aggiungersi al tenant iscrivendosi a PowerApps usando un dominio di indirizzi di posta elettronica corrispondente al dominio del tenant che si vuole gestire. Ad esempio, se Microsoft ha creato il tenant contoso.com, aggiungersi al tenant con un indirizzo di posta elettronica che termina con @contoso.com.

  2. Richiedere il controllo di amministrazione verificando la proprietà del dominio: dopo essersi aggiunti al tenant, è possibile assumere il ruolo di amministratore verificando la proprietà del dominio. A tale scopo, seguire questa procedura:

    1. Passare a https://portal.office.com.
    2. Selezionare l'icona dell'utilità di avvio delle app nell'angolo superiore sinistro e scegliere Amministratore.
    3. Leggere le istruzioni nella pagina Diventare l'amministratore e quindi scegliere Sì, voglio essere l'amministratore.

      NOTA: se questa opzione non viene visualizzata, significa che esiste già un amministratore di Office 365.

Se si hanno più domini, è possibile controllare il tenant di Office 365 a cui vengono aggiunti gli utenti?

Se non si esegue alcuna operazione, viene creato un tenant per ogni dominio e sottodominio di posta elettronica dell'utente.

Se si vuole che tutti gli utenti si trovino nello stesso tenant indipendentemente dalle estensioni degli indirizzi di posta elettronica:

  • Creare un tenant di destinazione anticipatamente o usare un tenant esistente. Aggiungere tutti i domini e i sottodomini esistenti che si vuole consolidare all'interno del tenant. Tutti gli utenti con indirizzi di posta elettronica che terminano con i domini e i sottodomini specificati vengono automaticamente aggiunti al tenant di destinazione quando effettuano l'iscrizione.

IMPORTANTE: non esiste alcun meccanismo automatizzato supportato per spostare gli utenti da un tenant all'altro dopo che sono state creati. Per informazioni sull'aggiunta di domini a un singolo tenant di Office 365, vedere Aggiungere utenti e dominio con la configurazione guidata.