CONDIZIONI DI LICENZA PER IL SOFTWARE MICROSOFT
MICROSOFT POWERAPPS

Le presenti condizioni di licenza costituiscono il contratto tra il licenziatario e Microsoft Corporation (o una delle sue consociate). Le presenti condizioni si applicano al software di cui sopra e a qualsiasi servizio o aggiornamento software Microsoft (tranne nella misura in cui tali servizi o aggiornamenti siano forniti con condizioni nuove o aggiuntive, nel quale caso tali condizioni differenti si applicano in prospettiva e non modificano i diritti del licenziatario o di Microsoft relativamente al software o ai servizi aggiornati in precedenza). QUALORA IL LICENZIATARIO SI ATTENGA ALLE PRESENTI CONDIZIONI DI LICENZA, DISPORRÀ DEI DIRITTI INDICATI DI SEGUITO. UTILIZZANDO IL SOFTWARE, IL LICENZIATARIO ACCETTA LE PRESENTI CONDIZIONI. QUALORA IL LICENZIATARIO NON LE ACCETTI, NON POTRÀ UTILIZZARE IL SOFTWARE E LO DOVRÀ RESTITUIRE AD APPLE, INC. (“APPLE”) PER OTTENERE L’EVENTUALE RIMBORSO DEL PREZZO.

  1. DIRITTI DI INSTALLAZIONE E SULL’UTILIZZO. Il licenziatario potrà installare e utilizzare una copia del software in un dispositivo basato su iOS nella modalità consentita dalle regole di utilizzo dell’app store di Apple.
    1. Software di Terzi. Il software potrà includere applicazioni di terzi che vengono concesse in licenza ai sensi del presente contratto o delle relative condizioni. Le eventuali condizioni di licenza, comunicazioni e accettazioni riguardanti le applicazioni di terzi potranno essere accessibili online all’indirizzo http://aka.ms/thirdpartynotices o in un file con le relative comunicazioni. Anche nel caso in cui tali applicazioni siano disciplinate da contratti specifici, nella misura consentita dalla legge applicabile si applicano la dichiarazione di non responsabilità e le limitazioni e le esclusioni di danni riportate di seguito.
    2. Contratto di Servizi Microsoft. Alcune funzionalità del software consentono l’accesso ai servizi online o si basano su di essi. L’utilizzo di tali servizi (ma non del software) è disciplinato da condizioni e informative sulla privacy specifiche nel Contratto di Servizi Microsoft, disponibile all’indirizzo http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=398923. Il licenziatario dovrà leggere tali condizioni con attenzione. I servizi potrebbero non essere disponibili in tutti i paesi.
  2. RACCOLTA DEI DATI. Microsoft potrà ricevere i dati sul licenziatario e sull’utilizzo del software che verranno raccolti tramite il software stesso e li potrà utilizzare per erogare i servizi e migliorare i prodotti e i servizi offerti. Gli eventuali diritti che il licenziatario potrà esercitare per rifiutarsi esplicitamente di fornire tali dati sono descritti nella documentazione del prodotto. Alcune funzionalità del software potranno consentire la raccolta dei dati degli utenti che utilizzano le applicazioni del licenziatario per accedere al software o utilizzarlo. Qualora il licenziatario utilizzi tali funzionalità per abilitare la raccolta dei dati nelle proprie applicazioni, dovrà conformarsi alla legge applicabile e dovrà anche ottenere le eventuali autorizzazioni necessarie da parte degli utenti, oltre a mantenere un’importante informativa sulla privacy con la quale informa gli utenti sul modo in cui utilizza, raccoglie e condivide i loro dati. Ulteriori informazioni sulla raccolta e il trattamento dei dati di Microsoft sono disponibili nella documentazione del prodotto e nell’Informativa sulla Privacy di Microsoft all’indirizzo https://go.microsoft.com/fwlink/?LinkId=512132. Il licenziatario accetta di conformarsi a tutte le disposizioni applicabili dell’Informativa sulla Privacy di Microsoft.
  3. AMBITO DI VALIDITÀ DELLA LICENZA. Il software non viene venduto, ma è concesso in licenza. Microsoft si riserva tutti gli altri diritti. Nel limite massimo consentito dalla legge applicabile il licenziatario non agirà (né avrà il diritto di agire) come segue:
    1. aggirare le limitazioni tecniche presenti nel software che gli consentono di utilizzarlo solo in determinati modi;
    2. decompilare o disassemblare il software;
    3. rimuovere, ridurre, bloccare o modificare alcuna comunicazione di Microsoft o dei suoi fornitori inclusa nel software;
    4. utilizzare il software in attività commerciali, no profit o che producano reddito, a meno che il licenziatario non disponga di diritti sull’utilizzo commerciale ai sensi di un contratto specifico;
    5. utilizzare il software in contrasto con la legge oppure per creare o propagare malware o
    6. condividere, pubblicare, distribuire o concedere in prestito il software, fornirlo come soluzione ospitata autonoma utilizzabile da terzi oppure trasferire il software o il presente contratto a terzi.
  4. TRASFERIMENTO A UN ALTRO DISPOSITIVO. Il licenziatario potrà disinstallare il software e installarlo in un altro dispositivo per utilizzarlo. Il licenziatario non potrà condividere questa licenza su più dispositivi.
  5. LIMITAZIONI RELATIVE ALL’ESPORTAZIONE. Il licenziatario dovrà anche conformarsi a tutte le leggi e a tutti i regolamenti nazionali e internazionali sull’esportazione applicabili al software, che includono limitazioni su destinazioni, utenti finali e utilizzo finale. Per ulteriori informazioni sulle limitazioni relative all’esportazione, il licenziatario potrà visitare la pagina http://aka.ms/exporting.
  6. SERVIZI DI SUPPORTO TECNICO. Microsoft non è obbligata ai sensi del presente contratto a erogare alcun servizio di supporto tecnico per il software. L’eventuale supporto tecnico erogato viene fornito “com’è”, “con tutti i difetti” e senza alcun tipo di garanzia.
  7. AGGIORNAMENTI. Il software potrà controllare periodicamente la presenza di aggiornamenti e scaricarli e installarli per conto del licenziatario. Il licenziatario potrà ottenere gli aggiornamenti solo da Microsoft o da fonti autorizzate. Per fornire gli aggiornamenti è possibile che Microsoft debba aggiornare il sistema del licenziatario. Il licenziatario accetta di ricevere tali aggiornamenti automatici senza alcuna ulteriore comunicazione. Gli aggiornamenti potrebbero non includere né supportare tutti i servizi, le funzionalità o le periferiche esistenti.
  8. INTERO ACCORDO. Il presente contratto e qualsiasi altra condizione che Microsoft potrà fornire in relazione a supplementi, aggiornamenti o ad applicazioni di terzi costituiscono l’intero accordo per il software.
  9. LEGGE APPLICABILE E FORO PER LA RISOLUZIONE DELLE CONTROVERSIE. Qualora il licenziatario abbia acquistato il software negli Stati Uniti o in Canada, il presente contratto sarà interpretato e disciplinato dalle leggi dello Stato in cui risiede il licenziatario (o, nel caso di una società, del luogo principale in cui la società svolge la propria attività). Tali leggi disciplineranno anche i reclami aventi ad oggetto l’inadempimento del contratto e tutti gli altri reclami (inclusi quelli relativi a inadempimenti della normativa a tutela dei consumatori, inadempimenti delle norme in materia di concorrenza sleale e l’illecito civile), indipendentemente dai principi in materia di conflitto di legge. Qualora il licenziatario abbia acquistato il software in qualsiasi altro Paese, si applicano le leggi di tale Paese. Nel caso in cui sussista una giurisdizione federale statunitense, il licenziatario e Microsoft accettano la giurisdizione e la competenza territoriale esclusive del tribunale federale con sede a King County, Washington per tutte le controversie esaminate in tribunale. Diversamente, il licenziatario e Microsoft accettano la giurisdizione e la competenza territoriale esclusive della Corte Suprema con sede a King County, Washington per tutte le controversie esaminate in tribunale.
  10. BENEFICIARIO TERZO. Il licenziatario accetta che Apple e le sue affiliate siano beneficiari terzi del presente contratto e Apple ha il diritto di applicare quanto stabilito nel presente contratto.
  11. DIRITTI DEI CONSUMATORI, VARIAZIONI REGIONALI. Il presente contratto descrive determinati diritti. Al licenziatario potranno essere concessi altri diritti, tra cui i diritti dei consumatori, ai sensi delle leggi del suo Paese di residenza. Autonomamente da Microsoft, il licenziatario potrebbe, inoltre, vantare ulteriori diritti direttamente nei confronti della parte presso la quale ha acquistato il software. Il presente contratto non modifica tali altri diritti qualora le leggi del Paese di residenza del licenziatario non consentano di modificarli. Ad esempio, qualora il licenziatario abbia acquistato il software in una delle aree indicate di seguito o si applichi la legge obbligatoria del Paese, sono valide le seguenti disposizioni:
    1. Australia. Il licenziatario è soggetto alle garanzie di legge previste dalla Australian Consumer Law e nessuna disposizione contenuta nel presente contratto influisce su tali diritti.
    2. Canada. Qualora il software sia stato acquistato in Canada, il licenziatario potrà interrompere la ricezione degli aggiornamenti disattivando la funzionalità di aggiornamento automatico, disconnettendo il dispositivo da Internet (tuttavia, nell’eventualità e quando il licenziatario si riconnetterà a Internet, il software riprenderà a controllare se sono presenti aggiornamenti e a installarli) oppure disinstallando il software. Nell’eventuale documentazione del prodotto è possibile che vi sia inoltre specificato come il licenziatario potrà disattivare gli aggiornamenti per il dispositivo o il software in uso.
    3. Germania e Austria.
      1. Garanzia. Il software validamente concesso in licenza funzionerà in sostanziale conformità a quanto descritto nel materiale Microsoft fornito con il software. Tuttavia, Microsoft non fornisce alcuna garanzia contrattuale in relazione al software concesso in licenza.
      2. Limitazione di Responsabilità. In caso di comportamento intenzionale, colpa grave, reclami basati sulla Legge in materia di Responsabilità Prodotto, così come in caso di morte o lesioni personali, Microsoft è responsabile in conformità alla legge imperativa.

      In riferimento alla precedente clausola (ii), Microsoft sarà responsabile solo di colpa lieve qualora sia inadempiente a tali obbligazioni contrattuali sostanziali, il cui adempimento facilita la debita esecuzione del presente contratto, il cui inadempimento metterebbe in pericolo lo scopo del presente contratto e alla cui conformità una parte potrà costantemente fare affidamento (le cosiddette “obbligazioni fondamentali”). In altri casi di colpa lieve Microsoft non sarà responsabile di tale colpa.

  12. ESCLUSIONE DI GARANZIE. IL SOFTWARE VIENE CONCESSO IN LICENZA “COM’È”. IL LICENZIATARIO LO UTILIZZA A PROPRIO RISCHIO. QUALORA LO DESIDERI, IL LICENZIATARIO POTRÀ RICHIEDERE AD APPLE IL RIMBORSO DEL PREZZO DI ACQUISTO. NELLA MISURA MASSIMA CONSENTITA DALLA LEGGE APPLICABILE, APPLE NON AVRÀ ALCUN ALTRO TIPO DI OBBLIGAZIONI. MICROSOFT NON RICONOSCE CONDIZIONI O GARANZIE ESPRESSE IL PRESENTE CONTRATTO NON MODIFICA EVENTUALI ULTERIORI DIRITTI DEI CONSUMATORI O GARANZIE DI LEGGE RICONOSCIUTE AL LICENZIATARIO DALLE LEGGI LOCALI. NELLA MISURA MASSIMA CONSENTITA DALLE LEGGI LOCALI, MICROSOFT ESCLUDE TUTTE LE GARANZIE IMPLICITE, INCLUSE LE GARANZIE DI COMMERCIABILITÀ (QUALITÀ NON INFERIORE ALLA MEDIA), ADEGUATEZZA PER UNO SCOPO SPECIFICO E NON VIOLAZIONE DI DIRITTI DI TERZI.
  13. LIMITAZIONE DI RESPONSABILITÀ ED ESCLUSIONE DI RIMEDI E DANNI. QUALORA IL LICENZIATARIO ABBIA FONDATE RAGIONI PER RICHIEDERE DANNI NONOSTANTE LA PRECEDENTE ESCLUSIONE DI GARANZIE, HA DIRITTO A OTTENERE DA MICROSOFT E DAI RELATIVI FORNITORI SOLO IL RISARCIMENTO PER I DANNI DIRETTI NEL LIMITE DELL’IMPORTO EFFETTIVAMENTE PAGATO PER IL SOFTWARE. IL LICENZIATARIO NON HA DIRITTO A OTTENERE IL RISARCIMENTO PER EVENTUALI ALTRI DANNI, INCLUSI DANNI CONSEQUENZIALI, SPECIALI, INDIRETTI, INCIDENTALI O PER LUCRO CESSANTE.

    Questa limitazione si applica (a) a qualsiasi questione relativa al software, ai servizi, al contenuto (incluso il codice) sui siti Internet o nelle applicazioni di terzi e (b) ai reclami relativi a inadempimento contrattuale, inadempimento delle garanzie o delle condizioni, responsabilità oggettiva, negligenza o altro illecito civile oppure a qualsiasi altro reclamo e in ciascun caso nella misura massima consentita dalla legge applicabile. Tale limitazione si applica anche nel caso in cui Microsoft o Apple sia stata informata o avrebbe dovuto essere informata della possibilità del verificarsi di tali danni. La limitazione o l’esclusione di cui sopra potrebbe non essere applicabile al licenziatario, in quanto l’esclusione o la limitazione di danni incidentali, consequenziali o di altro tipo potrebbe non essere consentita nel suo Paese di residenza.